Feasts and Events

Many feasts and events take place in the Great St. Bernard Valley and throughout the Valle d’Aosta.
Among the most characteristic of these are: the VEILLA’ in ETROBULES, a traditional evening taking place at the beginning of August, in which all the professions are represented and recalled, which were performed in the past in our villages; the typical Carnival of the “Coumba freide”, with its magnificent costumes and typical masks, called “landzette”; and in Aosta on the 30th and 31st of January there is the famous millenary “Fair of Sant’Orso”.

>> Calendar of events

Typical carnival

In the Gran San Bernardo valley, Carnival is something very special: it is a celebration of the upcoming spring, tradition, history and legend. The costumes, beautiful, represent a synthesis between the allegory of the uniforms of the French soldiers and the typical, peasant of the valley. The landzette, typical carnival masks of the "Coumba freide" participated in the inauguration of the 2007 Turin Winter Olympics with their characteristic and exclusive lively costumes, and they have often been protagonists of national TV programs.
You can not miss it!
In almost all the villages of the Valley there are parades and in the bar of the campsite, they visit us on "FAT THURSDAY" in the early afternoon where we are always happy to offer a little refreshment to them and to all their followers.

La veilla

La Pro Loco di Etroubles dal 1984, propone ad agosto la VEILLÀ, una rappresentazione degli antichi mestieri. Per una sera, Etroubles, e i suoi abitanti rievocano i tempi passati, fortunatamente non ancora completamente dimenticati. Nella strada principale del borgo e nelle stradine laterali sono riproposti dal vivo vecchi mestieri. Vi sono rappresentati il mondo dell'agricoltura (il casaro e la lavorazione del burro, la battitura del grano, la tosatura delle pecore, l'allevamento delle mucche e il ciclo di lavorazione della lana), quello dell'artigianato (la battitura del ferro, i segantini, le sarte e la confezione di "landzette", tipici costumi di carnevale) e quello della vita sociale (le lavandaie e il loro bucato alla fontana, la lavorazione del pane nero con cottura nel forno a legna, i giocatori alla morra, i giocatori di "Fiolet" tipico sport valdostano, la maestra e i suoi scolari, l'antica farmacia). Sempre piú numerose anche le esposizioni di artigiani per la vendita dei loro prodotti di cuoio, di legno, le composizioni floreali e non possono certo mancare i genuini prodotti alimentari come i lamponi, il miele, le marmellate, i salumi, il formaggio e il vino.
Non mancano poi i punti gastronomici, con tante specialità: grigliate miste con verdure, polenta, panna (quella vera!) con i buonissimi lamponi di Etroubles e le "bugie" fatte in casa, la seuppa freida, il caffè e i vini valdostani.
E poi ancora tanta musica tradizionale franco-provenzale dal vivo e la sfilata delle maschere tradizionali di carnevale di Etroubles. Durante la settimana tante iniziative!
Diamo il benvenuto a tutti. Vi aspettiamo numerosi sabato 9 agosto 2008 alla XXV° edizione della VEILLÀ per trascorrere una piacevole serata di divertimento e per riscoprire il nostro passato.

E' un evento da non perdere!

Fair of St. Orso

La Fiera di Sant'Orso, oltrepassata da anni la sua 1000ª edizione, è per prima cosa una grande manifestazione popolare, un inno alla creatività e all'industriosità delle genti di montagna.
Ogni anno un migliaio di espositori, tra artisti ed artigiani valdostani, presentano con orgoglio e legittima soddisfazione i frutti del loro lavoro, svolto come hobby o come vera e propria attività produttiva, sempre però di stampo prettamente artigianale. Sono presenti tutte le attività tradizionali scultura ed intaglio su legno, lavorazione della pietra ollare, del ferro battuto e del cuoio, della ceramica, tessitura del "drap", stoffa in lana lavorata su antichi telai in legno, la lavorazione del pizzo al tombolo e poi vimini, oggetti per la casa, scale in legno, botti ed altro.
La Fiera è anche musica, folklore e occasione di degustazioni gastronomiche di vini e prodotti tipici, con una vera e propria festa popolare, che trova il momento "clou" nella "Veillà", la veglia nella notte fra il 30 e 31 gennaio, con le vie illuminate piene di gente fino all'alba e le cantine private nelle quali se siete fortunati potrete accedere. La visita alla Fiera di Sant'Orso è un'esperienza unica, indimenticabile, veramente da non perdere e da vivere con intensa partecipazione emotiva.
Dal campeggio Aosta è raggiungibile con autobus di linea o con la propria auto in circa 20 min., nell'occasione sono allestiti molti parcheggi gratuiti e viene offerto sempre gratuitamente un servizio navetta verso la Fiera. Poiché è previsto un grande afflusso, vi consigliamo di prenotare il vostro soggiorno.
Per gli appassionati possibilita' di frequentare in diversi poeriodi dell'anno i corsi di scultura settimanali di circa 20 ore tenuti dallo scultore valdostano Siro Vierin, aperti sia a principianti che a coloro che pur avendo gia' nozioni di scultura o intaglio vogliono migliorare e affinare le loro tecniche.